Benvenuto, visitatore!   Registrati   Login

Documenti che servono per diventare ambulante

    Senza categoria    8 gennaio 2015

Come diventare ambulante

IMG_0115

Chi sono gli ambulanti? Come si può intraprendere la professione? Di cosa abbiamo bisogno?

Queste sono in genere le prime domande che ronzano nella mente delle persone che decidono di avviare una carriera da venditore ambulante. In primis vediamo di inquadrare la categoria. L’ambulante si occupa di vendita diretta (cioè al consumatore), operando giornalmente sui mercati rionali esponendo la merce sopra delle bancarelle, quindi senza il bisogno di una sede fissa. Caso mai non lo sappiate, il venditore ambulante è l’equivalente in tutto e per tutto di un negoziante in sede fissa, con le sue regole e soprattutto i suoi obblighi di legge.

Aspetti fiscali e legali

Se si vuole intraprendere questa carriera, la prima cosa da fare è richiedere l’Autorizzazione amministrativa al Comune, dimostrando di possedere i requisiti morali e soggettivi previsti dalle norme di settore (ad esempio non essere stati dichiarati falliti), soprattutto quelli professionali  che servono per il tipo di commercio che si vuole fare.

IMG_1239

Le Autorizzazioni sono di 2 tipi:

Tipo A: Autorizzazione a posteggio fisso, viene rilasciata dal Comune, non necessariamente quello di residenza, solo nel caso che nel mercato dove avete fatto richiesta ci siano dei posti vacanti cioè non assegnati. Insieme all‘ Autorizzazione vi verrà consegnata anche la Concessione del posteggio che ha la durata di 10 anni. Con questa Autorizzazione è anche possibile svolgere il lavoro in forma itinerante nella Regione in cui viene rilasciata e partecipare a Fiere su tutto territorio nazionale. In genere la disponibilità di posteggi viene annunciata con dei bandi che potete trovare sui siti dei Comuni.

Tipo B: Autorizzazione rilasciata dal proprio Comune di residenza, permette di esercitare in forma itinerante in tutto il territorio nazionale, nelle fiere e di effettuare le spunte nei mercati.

Se invece ci occorre un’Autorizzazione  per vendere dei prodotti alimentari, la richiesta per l’Autorizzazione è un po’ più complessa. Qui entrano in gioco i requisiti professionali spiegati prima. Qui è richiesta l’iscrizione al R.E.C  (Registro Esercenti il Commercio),ci vuole un attestato di frequenza di un corso professionale per il commercio di alimentari , altrimenti dimostrare di aver lavorato (in regola naturalmente) per almeno due anni negli ultimi 5 in un negozio di generi alimentari, oppure di aver lavorato in un ingrosso, sempre di generi alimentari. Basta anche essere in possesso del diploma di scuola Alberghiera, oppure di un diploma simile.

Una volta avuta l’ Autorizzazione dal Comune si può procedere all’iscrizione della Camera di Commercio ed all’apertura della Partita Iva nonchè  l’iscrizione  all’ INPS.

IMG_1043

 

 

  

4616 Visite totali, 3 oggi

  

Link Sponsorizzati

Chiedi informazioni

  • POS OBBLIGATORIO? IN REGOLA CON € 29,00

    da on 23 ottobre 2017 - 0 Commenti

    Trovata valida alternativa al noleggio del pos per commercianti, senza costi fissi. Sappiamo tutti che dal 30 Giugno 2014 è effettivo il decreto che impone ai commercianti e ai soggetti che effettuano attività di prestazioni di servizi, anche professionali, l’obbligo di  accettare i pagamenti anche tramite carte di credito, bancomat ecc. L’obbligo si applica a […]

  • Diventare Ambulante senza soldi, è possibile? Quanto costa?

    da on 25 settembre 2014 - 6 Commenti

    Diventare Venditore Ambulante senza soldi è possibile?  Mi piacerebbe fare l’ambulante, ma come si comincia ? Si può cominciare senza soldi? Questa è una domanda che ultimamente mi fanno sempre più utenti, per aiutarli cercherò allora di dare delle risposte, che vi raccomando di non prendete per oro colato, sono solo dei consigli per arrangiarsi […]